Corsi, Seminari e Finalità - Contenuto della pagina Stampa o Pdf Stampa o Pdf

  • Corsi e loro Finalità
  • Princìpi e Metodo
  • Modalità d’Iscrizione

- Corsi e loro Finalità

 

PRANOTERAPIA YOGICA (P.Y.) - Iniziative da mettere in calendario

 

Docenti: Milena Gualandi e Giuseppe Tamanti


La “Pranoterapia yogica” si basa sull’assunto che ogni essere vivente ha infinite risorse, biologiche ed energetiche, che egli può controllare e sviluppare per mantenere, o ripristinare, un buono stato di salute psicologico, fisico ed emozionale.

 

La denominazione del Corso si richiama al termine “prana”, o “soffio vitale”, e si riallaccia al suo profondo significato: il prana permea, secondo la filosofia indiana, l’intero creato cedendo ad ogni manifestazione della natura “coscienza di essere e possibilità evolutiva”.

 

L’uomo, per mantenersi in armonia con l’universo di cui è parte, deve pertanto raggiungere la consapevolezza dell’im­portanza dell’energia che è e opera in lui e dovrebbe cercare di relazionarsi intelligentemente alle sue dinamiche, che sono poi le leggi del divenire dell’intero cosmo.

 

Per il raggiungimento di questo scopo lo Yoga Classico, e la tradizione sapienziale che lo sorregge, fornisce all’uomo dei fondamentali supporti sia filosofici sia realizzativi che sono il risultato di almeno cinquemila anni di esperienze personali, anche meditative, che hanno come loro nucleo centrale il “respiro” e ciò che ad esso è intimamente connesso: l’energia vitale e psico-spirituale del “prana”.

 

Esperienze che hanno fatto maturare delle pratiche che si sono dimostrate molto efficaci per il riequilibrio energetico e il ripristino della salute, condizioni indispensabili per l’uomo che voglia intelligentemente agire sulle quattro fondamentali dimensioni del suo essere: la corporea, l’ener­getica, la psichica e la spirituale.

 

Le moderne tecniche bioterapiche e pranoterapiche, studiate e sperimentate soprattutto in occidente, sapientemente integrate dall’antica saggezza del Samkhya e dello Yoga, costituiscono il cuore pulsante del Corso, che va pertanto inteso come espressione fattiva dello Yoga classico.

 

I docenti sono convinti che questa nuova conoscenza consentirà, a chi si rivolge ad essa con costruttiva volontà e spirito sereno, il raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico che influirà sulle sue possibilità di realizzare un più alto stato di serenità in sé e di armonia con gli altri.

 


 

- Princìpi e metodo

 

I princìpi - Concetto yogico fondamentale è che tutti noi possediamo delle potenzialità praniche e che, anche se non particolarmente dotati in partenza, possiamo sempre aumentare, per mezzo della conoscenza e della volontà, le nostre naturali capacità.

Obiettivo del Corso è l’approfondimento e l’integrazione, con intenti olistici, della filosofia realizzativa dello Yoga Classico, dei princìpi fondamentali della Medicina occidentale e di quelli della Medicina Tradizionale Cinese e Indiana.

 

Il metodo - Il metodo poggia sull’apprendimento teorico e sulle esercitazioni pratiche di tecniche per il trattamento delle problematicità fisiche e psichiche, con l’energia pranica delle nostre mani e del nostro pensiero positivo, da rivolgere a noi stessi, ai nostri cari, alle piante o agli animali domestici, in loro prossimità o a distanza.

 

 


 

- Modalità d’iscrizione

 

 

-    Occorre essere Soci. Si dovrà pertanto, se non lo si è già, compilare la domanda di associazione e versare la relativa quota associativa annuale di 25 €.

 

-    Tesseramento UISP. La copertura assicurativa sarà garantita dal relativo tesseramento e comporterà una spesa di 10,00 €.

 

-    Attitudine fisica e psichica. Sarà cura dell’aspirante corsista farsi consegnare la relativa attestazione da parte del medico curante.

 

-    Condizioni etiche. Non si deve né aver subito condanne penali né avere procedimenti penali in corso, relativamente a frodi, soprusi o atti dolosi contro la persona. Sarà ritenuta valida la sottoscrizione della nota autocertificativa riportata nella Domanda di Associazione.

 

-    Numero di partecipanti. Da un minimo di 8 a un massimo di 20 Corsisti.

 

-    L’iscrizione al Corso. Deve avvenire entro dieci giorni dalla data d’inizio, attraverso comunicazione diretta o via e-mail a: info@shotokanclub.it - Il versamento può essere fatto anche con Bonifico bancario. IBAN: IT08 N086 7236 9410 1500 0016 323, intestato a Shotokan Club.

 

 

Quota di partecipazione ai Corsi - Nel caso sia istituito un singolo Corso di 8 ore di Lezione, la Quota di partecipazione è di 80 €, di cui il 50% è da versare al momento dell’iscrizione, che deve avvenire almeno dieci giorni prima dell’inizio del Corso.
La Quota per il Corso annuale è di 560 €, di cui il 50% all’atto dell’iscri­zione, che deve avvenire almeno dieci giorni prima dell’inizio del Corso, e la restante parte alla prima Lezione.

 

 

Materiale consegnato a corredo dei Corsi - Le Mappe tecniche e le Dispense delle singole Lezioni saranno distribuite al momento della trattazione del tema in oggetto.

 

 

Testi consigliati:
-    Atlanti scientifici Giunti, Fisiologia umana, Giunti Editore
-    Atlanti scientifici Giunti, Anatomia umana, Giunti Editore
-    Tamanti G., Lo Yoga e il Samkhya, Youcanprint Ed., 2012.Attestati ed Esami - al termine del Corso Annuale, composto dagli 8 diversi Corsi Domenicali, i singoli Corsisti dovranno sostenere un Esame Teorico-Pratico per ottenere il relativo Attestato di Partecipazione su carta pergamena.

 

 

Per coloro che intendessero ripetere, anche negli anni successivi, lo stesso Corso è prevista una riduzione del 50% sulla quota di partecipazione.

 

 

Precisazioni doverose - Fermo restando che la diagnosi e la relativa terapia sono esclusiva prerogativa della Scienza Medica Ufficiale – e che pertanto per qualsiasi disturbo si consiglia di consultare il proprio Medico curante - il trattamento pranico ha dimostrato di essere un valido coadiuvante nei casi di: allergie, asma, disturbi circolatori, cefalee, insonnia, ansia, stress, problemi del sistema osseo (cervicalgie, lombalgie, artrosi ecc.) calcoli renali e biliari, disturbi neurovegetativi, stress, sinusiti, stasi linfatica, varici, stitichezza, colite, gastrite, colesterolemia, cistiti, problemi agli occhi e alle orecchie, dismenorrea, amenorrea, menopausa, gravidanza, puerperio e altri disturbi ancora.