Le Lezioni e gli Insegnanti - Contenuto della pagina Stampa o Pdf Stampa o Pdf

  • Le Lezioni
  • Karatè, la sua corretta pronuncia
  • Gli Insegnanti

 - Le Lezioni di Karatè

 

CORSO PRINCIPIANTI E CORSO AVANZATO - Per Giovani e adulti

 

Il Martedì e il Venerdì sono le giornate dedicate alle Arti marziali

Per orari e quote, vedi Pagina dedicata a “Corsi, Orari e Quote”.

 

Il Karatè Tradizionale stile Shotokan che si studia presso di noi ha dato il nome, fin dal lontano 1968, alla nostra Associazione e da allora, ininterrottamente, la nostra Scuola si è distinta nella formazione di numerosi karateka ed è caratterizzata:

 

  • dall’ambiente familiare che i maestri hanno da sempre voluto e saputo mantenere;
  • dall’assenza di qualsiasi tipo di esibizionismo e di esaltazione;
  • da un dialogo costruttivo che permette di trasmettere agli allievi tutto ciò che il maestro conosce;
  • dall’essere uno strumento di conoscenza di se stessi;
  • dall’alta considerazione per il Corpo, l’Ener­gia, la Mente e lo Spirito di ciascun praticante.

Gare2 copiaIl Karatè è una disciplina molto utile per la formazione del carattere (padronanza delle proprie possibilità e sicurezza di sé), per il corpo (velocità, tonicità e coordinazione) e per la mente (concentrazione e autocontrollo).


Gare4 copiaPer queste ragioni il Karatè è considerato un’eccellente difesa personale.

(Nelle foto, dimostrazioni del M° Perlati e del Gran maestro Hiroshi Shirai – Palazzo dello Sport di Bologna)

 

Gare Bamb copiaIl Karatè è anche un’eccellente disciplina per la formazione del carattere del bambino.

(I nostri allievi si cimentano nelle gare di Katà a Bologna – Palazzo dello Sport)

 

Chiunque fosse interessato ai nostri Corsi di Karatè è invitato a visitare la Palestra, per rendersi conto dell’ambiente nel quale avverrà la sua formazione e per parlare con gli Insegnanti.

 

Chiunque fosse interessato ai nostri Corsi di Arti Marziali (Karatè, Kung Fu o Tai Chi) può liberamente assistere, anche più volte, allo svolgimento del Corso di suo interesse prima di procedere all’iscrizione vera e propria. Anche se è esclusa, pertanto, la possibilità di fare una Lezione di Prova è sempre importante sia vedere l’ambiente nel quale avverrà la propria formazione sia parlare col Maestro.

 

Per la Domanda di Associazione e per la Certificazione medica, vedi Pagina di Menu “Corsi, Orari, Quote e altro” > “Certificazioni mediche”.

 

Anche se i Corsi fossero già iniziati è possibile iscriversi e inserirsi senza alcun problema.

 


 

Karate kumite-Foto disegno- Karatè, la sua corretta pronuncia

 

La prima cosa che è bene sapere è la pronuncia corretta, in italiano, delle due parole che compongono il nome di questa importante disciplina giapponese. Una è “kara”, che vuol dire “vuota” e l’altra è “te”, che significa “mano”. Si tratta dell’arte guerriera del combattere a “mano vuota” di armi, da tempo conosciuta in giappone e resa popolare da Gighin Funakoshi intorno al 1920.

In italiano, la sua corretta pronuncia èkaratè“, con una lieve accentuazione della “e” finale, così come dicono i giapponesi e come è riportato sulla prestigiosa Enciclopedia Treccani o sul Dizionario Gabrielli.  La pronuncia “karàte”, come troppo spesso si sente, è del tutto errata.

 


 

- Gli Insegnanti

 

Flavio Landi copiaFlavio Landi - Inizia lo studio e la pratica del Karatè Shotokan nel 1974 presso lo Shotokan Club di Bologna, sotto la guida del M° Giuseppe Tamanti (vedi Menu “Presentazione e Scopi > Storia dello Shotokan Club”). Dopo aver frequentato il Corso Istruttori nel 1982 e aver conseguito la relativa Qualifica di Istruttore di Karatè, stile Shotokan  inizia a far pratica d’insegna­mento sia presso la Scuola d’appartenenza sia presso altre istituzioni.

Da allora ha sempre continuato ad insegnare e ad approfondire le tematiche inerenti il Karaté rivolgendo particolare attenzione agli aspetti Tradizionali della disciplina.
Ha raggiunto il ragguardevole grado di  Cintura Nera 5° Dan.

 

 
Nicola Karate4 copiaNicola Tamanti – Inizia lo studio e la pratica del Karatè nel 1991, all’età di nove anni, sotto la guida del M° Giuseppe Tamanti (vedi Menu “Presentazione e Scopi > Storia dello Shotokan Club”). Dopo aver conseguito il grado di Cintura Nera 2° dan e frequentato il Corso Istruttori ha conseguito la relativa Qualifica di Insegnante di Karatè, stile Shotokan, nel 2011, inizia ad insegnare presso la Scuola d’appartenenza e da allora collabora col M° Flavio Landi.
Dopo aver conseguito la Maturità scientifica si è laureato in Veterinaria.

 

Puccio2 copiaGiuseppe Tamanti - Fondatore e Direttore tecnico della Scuola di Karatè stile Shotokan Tradizionale. Allievo del maestro Giuseppe Perlati e del gran maestro Sensei Hiroshi Shirai, inizia la pratica nel 1968, consegue la Cintura Nera 1° dan nel 1970 e la Cintura Nera 2° dan nel 1972. E’ Insegnante e Arbitro nazionale dal 1973.
E’ laureato in Sociologia, indirizzo psicologico-psicoanalitico, con Master post laurea.